L’art. 5 del Decreto Lavoro aveva previsto che – per le domande relative alle Sabatini Ter [o Nuova Sabatini come definita nella documentazione ministeriale] trasmesse in data antecedente al 1° gennaio 2021 e per le quali risulti già erogata in favore delle PMI beneficiarie almeno la prima quota di contributo – il MiSe procedesse, nei limiti delle risorse autorizzate ovvero pari a 600 milioni di euro per il 2021, a erogare le successive quote di contributo.
Veniva quindi in tal modo superata la disposizione del MiSe, contenuta nel decreto direttoriale del 1° giugno 2021, che disponeva con decorrenza dallo scorso 2 giugno la chiusura dello “sportello” per la presentazione delle domande di accesso ai contributi di cui all’art. 2, comma 4, del DL 69/2013 visto l’esaurimento del fabbisogno finanziario relativo alle richieste di prenotazione di contributo presentate [v. Sediva news del del 4/06/2021].
Ora, questa la novità, con decreto direttoriale Mise del 02.07.2021 è stata disposta – con decorrenza dallo stesso 2 luglio u.s. – la riapertura dello sportello per la presentazione da parte delle imprese, alle banche o agli intermediari finanziari, delle domande di accesso ai contributi della c.d. “Nuova Sabatini”, recentemente rifinanziata.
Il provvedimento precisa che:

  • le domande di accesso alla Nuova Sabatini si inoltrano mediante richieste di prenotazione presentate al MISE, a partire dal mese di agosto 2021, dalle banche o dagli intermediari finanziari;
  • è inoltre possibile inserire nella stessa prenotazione anche le domande già presentate dalle imprese alle banche o intermediari finanziari prima del 02.06.2021 e, nel caso in cui non siano state accolte per esaurimento delle risorse disponibili, esse saranno soddisfatte prima delle altre secondo l’ordine cronologico di presentazione;
  • quanto, invece, alle domande presentate nel periodo compreso tra il 02.06.2021 e il 01.07.2021, sono considerate irricevibili.

Naturalmente, è auspicabile che le dotazioni stanziate siano sufficienti.

(marco righini)

 

 

 

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!