[…nel caso, ad esempio, di una farmacia e un dispensario, di due o più farmacie, ecc.]

Utilizzo il RT per adempiere all’obbligo di trasmissione telematica dei corrispettivi della farmacia, mentre per il dispensario ho scelto di utilizzare la procedura WEB con la quale genero “documenti commerciali on line”.
Il mio dubbio è il seguente: come gestisce l’Agenzia delle Entrate il totale dei corrispettivi inviati tramite le due distinte “procedure”?

Gli obblighi di memorizzazione e trasmissione telematica devono essere assolti mediante strumenti tecnologici che garantiscano l’inalterabilità e la sicurezza dei dati riguardanti i corrispettivi.
Per il corretto adempimento a tali obblighi, l’Agenzia delle Entrate ha predisposto – come peraltro Lei mostra di ben sapere – due distinte “procedure”, una fisica ed una “virtuale”.
La “procedura” fisica, che è quella più largamente usata, si risolve nell’utilizzo del registratore telematico [noto con l’acronimo di RT] di cui abbiamo parlato diffusamente in parecchie news precedenti, anche se dovremo inevitabilmente trattarne ancora.
È tuttavia interessante anche la procedura “virtuale”, definita dall’Agenzia delle Entrate come PROCEDURA WEB, che è appunto in grado di generare documenti commerciali on-line in formato PDF.
Sebbene questa seconda opportunità sia stata sempre poco argomentata non è meno performante rispetto a quella fisica e anzi – se guardiamo bene – non è afflitta dai problemi di aggiornamento dell’RT essendo in grado, nella pratica di tutti i giorni, di risolvere problematiche come lo scontrino della DCR non riscossa o dei corrispettivi misti (ventilati e non ventilati).
L’Agenzia delle Entrate chiarisce che laddove l’esercente decida di utilizzare sia l’RT che la procedura web – che è proprio il suo caso – sarà il sistema stesso dell’Agenzia delle Entrate a sommare i corrispettivi pervenuti dall’RT e quelli registrati con la procedura web e dunque per le farmacie che si avvalgono di SKYNET saranno in realtà disponibili sia i registri corrispettivi distinti per tipo registratore telematico, vending machine, web, e sia un comodissimo registro unificato che li aggrega tutti in modo automatico, e questo anche per i farmacisti che operano in rete o che hanno più farmacie, permettendo loro, infatti, di beneficiare di una grande utilità sul piano

 

(anche) gestionale in grado di rendere noto costantemente al titolare l’incasso giornaliero globale maturato.

(emiliano minella)