Ho letto una Vostra Sediva News in cui parlate della possibilità di poter trasferire le quote rimanenti del bonus ristrutturazione all’acquirente. Vale lo stesso principio anche per il bonus mobili?

Lei si riferisce probabilmente alla Sediva News del 14/06/2019 in cui parliamo proprio della possibilità – prevista dall’art. 16-bis del Dpr 917/1986 – di poter trasferire i benefici fiscali derivanti dai lavori di ristrutturazione all’acquirente persona fisica dell’unità immobiliare, salvo comunque un diverso accordo tra le parti.
Ma, ben diversamente, per il bonus mobili la cessione dell’immobile non comporta mai il trasferimento all’acquirente delle quote eventualmente non detratte dal venditore: spetta dunque soltanto a quest’ultimo detrarre anche le residue quote del bonus.

(andrea raimondo)