L’Agenzia delle Entrate Riscossione mi ha inviato un’unica cartella che comprende due ruoli diversi, precisamente un ruolo emesso dal Consorzio di bonifica e uno emesso dall’Agenzia delle Entrate.
È corretto che mi possano inviare un’unica cartella o posso chiedere l’annullamento per irregolarità formali? Qualora fosse invece regolare, posso pagare solo il primo ruolo e procedere con l’istanza di annullamento per il secondo?

La circostanza che la cartella di pagamento riporti, come nel caso posto dal quesito, due ruoli iscritti da enti impositori distinti non può essere considerata un’irregolarità formale.

Le ricordiamo infatti che, come stabilito dal decreto del Ministero delle Finanze n. 321 del 3 settembre 1999, il contenuto minimo che la cartella di pagamento deve contenere è il seguente:

  • ente creditore;
  • specie del ruolo [ordinario o straordinario];
  • codice fiscale e dati anagrafici del debitore;
  • anno e periodo di riferimento del credito;
  • importo di ogni componente del credito e totale;
  • indicazione sintetica degli elementi su cui è effettuata l’iscrizione a ruolo.

Venendo alla seconda domanda, invece, Lei potrà effettuare il pagamento del primo ruolo, emesso dal Consorzio di bonifica, e procedere per il secondo – per il tramite del canale CIVIS – con l’istanza di annullamento all’Agenzia delle Entrate prodotta entro il termine di 60 giorni dalla data di notifica della cartella.

(andrea raimondo)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!