Sono proprietaria delle mura della farmacia. L’amministratore del Condominio nella convocazione dell’assemblea per l’approvazione del bilancio ha indicato che per la partecipazione ogni condomino dovrà obbligatoriamente presentare il green pass. È una richiesta legittima?

In questo periodo la variante Delta [ma non solo perché proprio in questi giorni ne sono spuntate delle altre…] si sta propagando velocemente e il Governo ha emanato l’ennesimo provvedimento emergenziale rendendo obbligatorio il c.d. Green Pass per determinati tipi di attività, che – per il d.l. n. 105 del 23 luglio 2021 – sono le seguenti:
– servizi per la ristorazione svolti da qualsiasi esercizio per il consumo al tavolo al chiuso;
– spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportive;
– musei, altri istituti e luoghi della cultura, mostre;
– piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra, centri benessere, anche all’interno di strutture ricettive, limitatamente alle attività al chiuso [ma esclusi i centri educativi per l’infanzia, i centri estivi e le relative attività di ristorazione];
– sagre e fiere, convegni e congressi;
– centri termali, parchi tematici e di divertimento;
– attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò;
– concorsi pubblici.
Alla luce di tale normativa ci pare di poter affermare che, salva una diversa espressa indicazione nel regolamento condominiale, sia obbligatorio esibire il Green Pass solo per quelle assemblee di condominio che si svolgono al chiuso presso, ad esempio, “Centri Culturali, Centri Sociali e Ricreativi”.
La risposta al quesito dovrebbe quindi essere positiva: tra coloro che sono tenuti infatti a munirsi di Green Pass figurano anche, come abbiamo appena visto, i componenti delle assemblee che si tengono nei locali appena indicati, che è esattamente il vs. caso.
È vero che l’obbligo del Green Pass potrebbe essere [anche oggi] inserito nel regolamento condominiale, ma ricordiamo che qui sarebbe comunque sempre necessaria – come per tutte [o quasi tutte] le modifiche regolamentari – l’unanimità assembleare.

(aldo montini)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!