Le imprese [sempreché non si tratti di imprese classificate come “deteriorate”] che abbiano certificato agli istituti di credito e/o finanziari l’esistenza di una temporanea carenza di liquidità per effetto dell’emergenza Covid-19 avevano potuto beneficiare dal Decreto Cura Italia, come certo si ricorderà, di una moratoria fino al 30 settembre 2020 degli obblighi di restituzione di prestiti e/o mutui o di pagamento delle rate di leasing.
Il Decreto Agosto proroga ora la moratoria al 31 gennaio 2021, consentendo altresì alle imprese – che non avessero/abbiano ancora richiesto agli istituti finanziari di usufruire dell’agevolazione – di farne espressa richiesta entro il termine [evidentemente, almeno al momento, perentorio] del 31 dicembre 2020.
E però, per chi avesse già richiesto di accedere alla moratoria [ricorrendone evidentemente i presupposti], la proroga di quest’ultima al 31 gennaio 2021 è “automatica” e dunque non va presentata nessuna ulteriore documentazione.

(stefano lucidi)