16 giugno Versamento mediante F24 online di: iva relativa al mese di maggio per i contribuenti mensili; ritenute sui compensi di lavoro dipendente, autonomo e di capitale corrisposti nel mese di maggio; contributi Inps per i dipendenti e i collaboratori coordinati e continuativi e/o sempre relativi al mese di maggio. Limitatamente all’iva, alle ritenute e ai contributi sui compensi di lavoro dipendente il versamento può essere differito al 16 settembre (eventualmente anche in quattro rate) qualora il fatturato di maggio 2020 è inferiore a quello di maggio 2019 almeno nella misura del 33%.
16 giugno Versamento della prima rata 2020 dell’IMU (imposta municipale proprietà) ora comprensiva anche della TASI (tassa sui servizi indivisibili) perché da quest’anno le due imposte sono state accorpate. L’imposta non è dovuta sulla prima casa e relative pertinenze
30 giugno Rivalutazione dei terreni e delle partecipazioni societarie mediante redazione di apposita perizia giurata e versamento dell’imposta sostitutiva dell’11% per le partecipazioni (qualificate e non qualificate) e per i terreni, tutte rateizzabili in tre anni.
30 giugno Pagamento della seconda di tre rate dell’imposta sostitutiva relativa alle rivalutazioni di terreni e di partecipazioni societarie effettuate con apposita perizia giurata entro il 01/07/2019 e pagamento della terza di tre rate per le predette rivalutazioni effettuate con perizia giurata entro il 02/07/2018.
30 giugno Versamento del saldo 2019 e del primo acconto 2020 delle imposte e contributi dovuti all’Inps relativi al Modello Redditi 2020 e versamento del diritto annuale alla Camera di Commercio per l’iscrizione al Registro Imprese per l’anno 2020; nel caso di versamento rateale, entro tale data si verserà la prima rata. È stata richiesta una proroga dei pagamenti al 30 settembre in conseguenza della pandemia e siamo in attesa di conferma.
30 giugno Trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate della comunicazione dei dati riepilogativi delle liquidazioni periodiche relativa al primo trimestre 2020 sia per i contribuenti mensili che per quelli trimestrali (scadenza originariamente prevista per il 1° giugno e differita in base al decreto Cura Italia).