Ho visto che in questi giorni state puntualizzando alcuni aspetti, che per noi sono tutti importanti, su quello che si può o si deve fare con il famoso RT e ve ne siamo grati. Per quanto ci riguarda gradiremmo che ci chiariste – tra i vari dubbi che abbiamo – quello sulle modalità di gestione da parte del RT delle operazioni di reso e di quelle di annullo.

Le specifiche tecniche chiariscono che le operazioni di “reso” (restituzione di beni venduti, originariamente certificata dall’emissione del documento commerciale di vendita)  e quelle di “annullamento” (che può rendersi necessario soprattutto in caso di errata emissione di un documento commerciale), sono entrambe gestite direttamente dai Registratori Telematici.

Il RT può e deve emettere, in particolare, un “nuovo” documento commerciale di reso merce, ovvero di annullo, “richiamando” espressamente il documento principale  – che, s’intende, dovrà essere stornato in tutto in parte  – dalla propria “memoria permanente”.

Tutte queste informazioni verranno anch’esse trasmesse telematicamente all’Agenzia delle Entrate e saranno consultabili, nel Portale di quest’ultima [“Fatture e Corrispettivi”], nella sezione di dettaglio contabile dei corrispettivi inviati.

(mauro giovannini)