I commi 58 – 60 prorogano per tutto il 2021 le detrazioni per:

– la riqualificazione energetica degli edifici – il cd “ecobonus” – per una percentuale tra il 50 e il 65%, secondo l’intervento effettuato;
– la ristrutturazione, il restauro e il risanamento di edifici abitativi per il 50% della spesa;
– l’acquisto di mobili ed elettrodomestici per arredare, come al solito, gli immobili ristrutturati ed è il cd “bonus mobili”: la detrazione è del 50% della spesa ma con il massimale aumentato da e per quest’anno a 16.000 euro, dai precedenti 10.000 euro;
– il recupero o il restauro della facciata esterna degli edifici – il cd “bonus facciate” – per il 90% della spesa.

(francesco raco)

 

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!