Come noto, dal 1° luglio 2020 sarebbero dovute entrare in vigore alcune norme in tema di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri validi anche ai fini della “lotteria dei corrispettivi”, come anche l’obbligo di battere a credito l’importo relativo alle DCR mensilmente presentate alla Asl per il relativo rimborso.

Detti adempimenti avrebbero dovuto essere attuati mediante la versione 7.0 da installare sui registratori telematici, ma l’emergenza Covid ha materialmente impedito alle software houses di aggiornare la detta versione, cosicché con successivi provvedimenti, e da ultimo con quello del 30/6/2020, l’Agenzia delle Entrate ha rinviato al 1° gennaio 2021 la loro entrata in vigore.

Naturalmente, in questo secondo semestre del 2020 – un anno, guarda caso, …“bisestile” – è opportuno sollecitare le software houses di riferimento della singola farmacia perché procedano all’ineludibile aggiornamento del registratore.

(Studio Bacigalupo Lucidi)