Siamo in pieno centro storico e anche noi abbiamo difficoltà ad assicurare ai clienti un paio di posti macchina.
Il problema è ancora più serio per lo “scarico/carico” merci.
Che può fare il Comune?

L’art. 7 del Codice della Strada dispone che “nei centri abitati i comuni possono, con ordinanza del sindaco:… e) stabilire aree nelle quali è autorizzato il parcheggio dei veicoli,” nonché… “g) prescrivere orari e riservare spazi per i veicoli utilizzati per il carico e lo scarico delle cose.”
Tale provvedimento, però, dovrebbe specificare anche i motivi della sosta, cioè se questa sia consentita o meno a chiunque abbia necessità di accedere in farmacia, quindi anche per il carico e scarico delle merci, ovvero soltanto per il compimento di queste operazioni.
In tale secondo caso, naturalmente, il problema per i clienti resterebbe irrisolto, anche se notoriamente questa è una vicenda piuttosto ricorrente nei centri storici, nei quali per di più il mezzo privato può in genere accedere solo in certe ore/giorni della settimana.
Non si dimentichino infine le sanzioni in cui si può incappare nell’ipotesi in cui il parcheggio venga occupato per motivi diversi da quelli specificati nel provvedimento comunale.

(valerio pulieri)