Ho iscritto mio figlio all’Università di Bologna e sta frequentando un programma Erasmus a Madrid. Avendo sottoscritto un abbonamento al trasporto pubblico posso portare in detrazione la spesa sostenuta?

La risposta è negativa.

In base a quanto previsto dall’art. 15 del D.P.R. 917/1986 è possibile portare in detrazione il 19% delle spese sostenute per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale.

La detrazione, che spetta anche se le spese sono sostenute nell’interesse dei familiari fiscalmente a carico ai sensi dell’art. 12 del D.P.R. 917/1986, è calcolata su un importo complessivamente non superiore a 250 euro.

L’Agenzia delle Entrate, nella Circolare n. 14/2023, ha chiarito che nel caso di abbonamenti unici [che coprano una tratta nazionale ed una estera] la detrazione spetta solo sulla parte di spesa sostenuta per l’abbonamento riferibile alla tratta nazionale, anche se – nel caso in cui non sia possibile individuare la quota di costo riferito al trasporto della sola tratta nazionale – la detrazione spetta sull’intera spesa sostenuta.

Venendo al quesito, quindi, considerato che la norma fa esplicito riferimento ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale, in ambito nazionale non sarà possibile portare in detrazione la spesa sostenuta per l’acquisto dell’abbonamento al trasporto pubblico di Madrid.

(andrea raimondo)

 

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!