Uno degli elementi fondanti delle procedure operative di SKYNET è quello di mantenere la farmacia “driver”, cioè protagonista delle interazioni con i propri fornitori.

Gli strumenti messi a disposizione quindi consentono tendenzialmente di operare in piena autonomia pur essendo evidentemente sempre possibile, in caso di necessità, domandare aiuto.

Venendo al tema del titolo, le procedure che permettono alla farmacia di richiedere – ripetiamo, in piena autonomia – ai propri fornitori l’invio di documenti elettronici [inizialmente PDF ora, come state vedendo, progressivamente XML] sono presenti nella sezione denominata “LIBERATORIE” che è stata pensata per offrire un quadro d’insieme del grado di dematerializzazione della propria farmacia.

La ricezione dei documenti elettronici è stata classificata con delle “emoticon” e cioè con icone grafiche (tipiche degli strumenti di messaggistica moderna) che – in un modo che intenderebbe essere spiritoso – forniscono a colpo d’occhio l’informazione di quali fornitori non spediscono e quali hanno invece raggiunto al 100% l’obiettivo della fatturazione XML-B2B.

Ecco dunque le principali azioni che la farmacia può effettuare:

  • per fornitori che non hanno indicato una email amministrativa generale, e classificati come “senza indirizzo email” è possibile inserire la mail specifica del proprio referente commerciale che riceverà poi la richiesta automatica con le coordinate a cui spedire le fatture elettroniche.

Per inserire la mail sarà sufficiente cliccare sul “+” – a destra della “faccina rossa” – e inserire l’email nel riquadro che comparirà.

  • per i fornitori che spediscono regolarmente PDF, ai quali invece si voglia chiedere la trasmissione di fatture XML-B2B, sarà sufficiente cliccare l’icona  [INVIO SOLLECITO] e confermare la richiesta.

Sono infine disponibili – come potrete rilevare dal riquadro riportato di seguito – anche azioni massive di richiesta ricezione fatture XML-B2B verso tutti i fornitori della farmacia.

(Sediva)