Concordato preventivo biennale

 

Si tratta di un’autentica “scommessa” con il Fisco e consiste nell’accettare o meno il reddito da partita iva predeterminato dall’Agenzia delle Entrate per gli anni 2024 e 2025.

I soggetti interessati sono le piccole imprese, i lavoratori autonomi soggetti a ISA [il limite di ricavi, lo ricordiamo anche qui, è pari a € 5.164.569] e i contribuenti forfettari, quindi la quasi totalità delle farmacie…

(roberto santori)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!