Per i rifornimenti di carburante del veicolo della farmacia che generalmente effettuiamo con il “fai da te” è sempre indispensabile la fattura elettronica per dedurre il costo?

La risposta è affermativa.

Non vi sono infatti eccezioni all’obbligo di fatturazione elettronica per queste spese, neppure quando vengano sostenute in modalità “self service”: diversamente, i costi diventano indeducibili.

I singoli gestori, del resto, indicano generalmente – in un apposito cartello – proprio le modalità di richiesta del documento elettronico e per lo più è previsto l’invio al gestore della foto dello scontrino rilasciato dal “totem” del distributore, che reca infatti l’indicazione di quantità e prezzo, unitamente al QRCode della farmacia che indentifica, come noto, i dati fiscali.

Sarà poi il gestore a inviare la fattura elettronica al codice univoco indicato nello stesso QRCode.

(roberto santori)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!