[…con conseguenze positive ma anche negative]

Con decreto del MEF del 29/11/2023 (in G.U. dell’11/12/2023, n. 288), a decorrere dal 1° gennaio p.v. il tasso dell’interesse legale scende dall’attuale 5% al 2,5% su base annua.

Anche in questa occasione, come negli altri anni, riportiamo comunque qui di seguito la tabella dei tassi dal 1942 ad oggi.

Giorno Mese Anno Tasso Giorno Mese Anno Tasso
21 Aprile 1942 5,0% 1 Gennaio 2014  1,0%
16 Dicembre 1990  10,0% 1  Gennaio 2015  0,5%
1 Gennaio 1997 5,0% 1 Gennaio 2016 0,20%
1 Gennaio 1999 2,5% 1 Gennaio 2017 0,10%
1 Gennaio 2001 3,5% 1 Gennaio 2018 0,30%
1 Gennaio 2002 3,0% 1 Gennaio 2019 0,80%
1 Gennaio 2004 2,5% 1 Gennaio 2020 0,05%
1 Gennaio 2008 3,0% 1 Gennaio 2021 0,01%
1 Gennaio 2010 1,0% 1 Gennaio 2022 1,25%
1 Gennaio 2011 1,5% 1 Gennaio 2023 5,00%
1 Gennaio 2012 2,5% 1 Gennaio 2024 2,5%

Come forse avrete colto, questa riduzione del tasso d’interesse comporta al tempo stesso anche un minor onere nei rapporti con il Fisco, perché, ad esempio, nel caso piuttosto frequente di “ravvedimento operoso” si applicherà evidentemente – per il versamento dei tributi dovuti – la detta [e minore] nuova misura del saggio legale.

Senonché, vale la pena ricordarlo, il tasso da applicare nel concreto è quello in vigore nei singoli periodi e dunque – quando sia opportuno o necessario, ad esempio, ricorrere al “ravvedimento operoso” – il tasso va applicato secondo il criterio c.d. pro-rata temporis, ed è pari perciò al 5% fino al 31 dicembre 2023 e al 2,5% dal 1° gennaio p.v. fino al giorno del versamento compreso.

Si ridurranno, inoltre, anche gli interessi relativi al versamento rateale delle somme dovute per effetto di adesione ad accertamenti o di verbali notificati dall’Agenzia delle Entrate [e anche questa non è una vicenda infrequente…].

Ma si può anche portare un esempio di segno negativo, perché – tanto per citare quello più diffuso – aumenteranno ai fini fiscali i coefficienti di capitalizzazione delle rendite vitalizie, anche se per quest’aspetto è necessario attendere la pubblicazione di un apposito DM. che non dovrebbe comunque tardare.

(Studio Bacigalupo-Lucidi)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!