Mi è stata recapitata tramite SDI una FE da parte di un fornitore con cui non ho mai avuto nulla a che fare (!). Poiché so bene che non la posso rifiutare vorrei sapere come fare per rimuovere l’anomalia.

La fattura che espone un rapporto tra due soggetti che in realtà non è mai intervenuto è un documento fiscalmente irrilevante e di conseguenza non deve essere registrato in alcun modo nella contabilità del ricevente.
Se, infatti, le fatture “veicolate” tramite SDI non possono – come sappiamo – essere rifiutate [cioè, in pratica, rispedite al mittente, come anche Lei rileva], non per questo può derivarne l’insorgere di rapporti che non sono mai esistiti (!).
Inoltre, in casi del genere, il principio di correttezza/buona fede impone al cessionario/committente che riceva una fattura errata/irregolare di segnalarlo all’emittente affinchè questo provveda a emettere una nota di credito per correggere o eliminare il documento errato; ma anche se questo non avviene –  e cioè se il fornitore per un qualsiasi motivo non possa o non voglia collaborare per rimuovere l’anomalia – la fattura non deve essere registrata e tanto meno, è chiaro, essere conteggiata nella liquidazione iva del periodo di riferimento.

(stefano lucidi)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!