Mia figlia spesso acquista lenti a contatto colorate non graduate che nella nostra farmacia  non trattiamo; credo che ci sia un problema di aliquota iva ma soprattutto vorrei sapere se il loro costo d’acquisto può essere portato in detrazione?

L’acquisto di lenti a contatto correttive, in primo luogo, beneficia dell’aliquota Iva ridotta del 4%, siano o meno colorate e inoltre esse sono classificate come dispositivi medici, cosicché le spese sostenute per il loro acquisto sono detraibili dalle imposte nella misura del 19%, rientrando a pieno titolo all’interno della voce “spese sanitarie”.

Andando dunque a braccetto tra loro l’aliquota agevolata e la detraibilità della spesa, e derivando sia l’una che l’altra dalla funzione correttiva delle lenti a contatto, è chiaro che su quelle colorate a esclusivo utilizzo estetico [che ci sembra sia proprio il Vs. caso] l’Iva è applicabile nella misura ordinaria del 22%, e il loro costo non è detraibile dalle imposte.

(francesco raco)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!