Sto per rinnovare l’iscrizione alla palestra e anche quest’anno mi è stato richiesto un certificato medico di idoneità fisica. La spesa che dovrò sostenere sarà detraibile in dichiarazione?

Sì, perché – come sottolineato altre volte – tra le spese sanitarie che danno diritto alla detrazione Irpef del 19% [sulla parte che supera l’importo di 129,11 euro (art. 15, comma 1, lett. c, Tuir)] rientrano anche quelle per prestazioni rese da un medico generico, come appunto quella di rilascio di un certificato di idoneità alla pratica sportiva, richiesto peraltro più o meno anche da tutti i circoli sportivi.
Ricordiamo tuttavia che dal 1° gennaio 2020 le spese sono detraibili [o, più spesso, deducibili] solo se il relativo pagamento viene effettuato tramite bonifico o altri sistemi tracciabili [carta di credito, bancomat, assegno, ecc.] – come specificato dall’Agenzia delle Entrate con la risposta ad interpello n. 230 del 29 luglio 2020 – ovvero con altre modalità che garantiscono la tracciabilità delle spese, come le App associate a conti correnti bancari (Paypal, Satispay, ecc.).
Come del resto sapete, si possono ancora pagare in contanti – in particolare – i medicinali, i dispositivi medici, come anche le prestazioni sanitarie rese da strutture pubbliche o private accreditate presso il SSN.

 (francesco raco)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!