Sono stati pubblicati nella G.U. gli indici di aggiornamento Istat relativi a marzo 2020.

L’indice mensile è inferiore al precedente perché è pari allo 0,1%; anche quello annuale è in ulteriore diminuzione, dallo 0,2% allo 0,1%, e così pure l’indice biennale, dall’1% allo 0,9%.

Quindi, in ragione annuale la variazione del canone di locazione è pari allo 0,075% (il 75% di 0,1) e quella in ragione biennale allo 0,675% (il 75% di 0,9).

 (Studio Bacigalupo Lucidi)