[…con qualche dubbio]

Come abbiamo avuto modo di anticiparVi con la Sediva News dell’11/02/2020, un recentissimo emendamento approvato al dl Milleproroghe [in questi giorni all’esame della Camera e la cui conversione in legge dovrà avvenire entro il 29 febbraio p.v.] interviene in ulteriore aiuto delle Srl obbligate alla nomina del Revisore e che ancora non vi abbiano provveduto, un obbligo che originariamente scadeva il 16 dicembre u.s..
L’ulteriore intervento legislativo dà loro, infatti, la possibilità di mettersi in regola sino alla data di approvazione dei bilanci relativi all’esercizio 2019 [stabilita ai sensi dell’art. 2364 c.c.] e pertanto entro il termine stabilito dallo Statuto sociale che comunque non potrà essere superiore a:
centoventi giorni dalla chiusura dell’esercizio sociale (per i clienti c.d. “solari”, che hanno cioè  l’esercizio corrispondente all’intero anno solare, il termine diventa dunque quello del 30 aprile p.v.), ovvero
centottanta giorni dalla chiusura dell’esercizio sociale (per i clienti solari entro il 30 giugno p.v.), qualora tale maggior termine sia previsto dallo Statuto sociale in presenza di particolari esigenze relative alla struttura ed all’oggetto della Srl.
Questo nuovo termine per la nomina del Revisore è sicuramente più condivisibile del precedente termine fissato al 16 dicembre 2019, anche se ovviamente avrebbe potuto essere fissato in tal modo sin dall’origine o attraverso un tempestivo intervento correttivo…
Resta ora da risolvere il problema relativo a quali esercizi “attenzionare” per il superamento dei limiti, ricordando che l’obbligo della nomina del Revisore, come detto nella Sediva News del 12/12/2019, sorge quando viene superato per due esercizi consecutivi anche uno soltanto dei seguenti parametri: 4 milioni di euro dell’attivo dello Stato Patrimoniale, 4 milioni di euro dei ricavi delle vendite e delle prestazioni o 20 dipendenti in media.
A oggi infatti la verifica del superamento dei parametri deve essere effettuata con riferimento agli esercizi 2017 e 2018: col differimento del termine, pertanto, è bene che si chiarisca rapidamente se il biennio di riferimento resterà immutato [e quindi 2017/2018], oppure se verrà modificato [diventando quindi 2018/2019] dato che la nomina del Revisore avverrà nel 2020…

(marco righini)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!