A decorrere dal 1° gennaio 2002 gli Stati membri della UE coniano monete metalliche (euro e cent) conformi alle specifiche tecniche che il Consiglio Europeo stabilisce a norma dell’art. 105 A, par. 2, r. n. 474 del 3/5/98, riguardante proprio l’introduzione dell’euro.
Tali monete metalliche sono naturalmente le sole aventi corso legale nell’Unione Europea.
E però, e questo può interessare anche le farmacie, nessuno è obbligato ad accettare più di 50 monete metalliche (euro e cent indifferentemente) in un singolo pagamento.

(gianmarco ungari)