Sono il direttore responsabile di una delle 4 Farmacie di cui è titolare e gestore un Comune, e quindi  c’è un unico codice fiscale e un’unica partita iva.
Si potrebbero preparare dei galenici nel laboratorio di un’unica sede e distribuirli per la vendita anche nelle altre 3?
Si tratta in particolare di preparazioni fitoterapiche normalmente incluse nelle farmacopee italiana ed europea.

Trattandosi di un’unica impresa con più rami aziendali (una vicenda cui verosimilmente assisteremo con sempre maggiore frequenza), non sembra possano ravvisarsi seri impedimenti – sotto nessun profilo – alla concentrazione della preparazione dei galenici nel laboratorio di una sola delle quattro farmacie per poi, eventualmente, distribuire i prodotti nelle altre sedi secondo le esigenze del mercato.
Tuttavia, sul piano fiscale è bene – se non altro per evitare problemi che potrebbero derivare in caso di riscontrata assenza di questi prodotti e/o delle materie prime impiegate nella sede di preparazione (con la contestuale probabile contestazione di vendite “in nero”) – documentare i trasferimenti con l’emissione di un documento interno che consenta lo “scarico” del magazzino di provenienza e il “carico” in quello di destinazione, magari indicando come causale del trasporto “trasferimento merce da sede X a sede Y”, o dicitura analoga.

(roberto santori)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!