I clienti continuano spesso a chiedermi se gli integratori sono detraibili dalle tasse; sul sito dell’Agenzia delle Entrate dicono di no, ma io ricordo una circolare di qualche anno fa della stessa Agenzia che specificava che se gli integratori sono prescritti da un medico specialista diventavano detraibili. Mi potete aiutare?

Anche la recente circolare n. 7/E del 04/04/2017 ha ribadito l’esclusione della detraibilità/deducibilità fiscale della spesa relativa agli integratori alimentari, anche “se assunti a scopo terapeutico su prescrizione medica”, così confermando gli assunti espressi al riguardo (fin) dalla Risoluzione n. 396/2008.
La ragione di questo sta evidentemente nella natura stessa di tali prodotti, che – non costituendo farmaci – restano a rigore esclusi dallo sconto fiscale anche laddove la loro assunzione sia ordinata dal medico a integrazione di una cura farmacologica.
La posizione dell’Agenzia senza dubbio è intransigente ma, perlomeno finché non interverrà un cambio di rotta (peraltro possibile, vista la “liquidità” di questi specifici temi), i consigli alla clientela della farmacia devono ragionevolmente orientarsi proprio in questa direzione.

(roberto santori)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!