E’ confermato, come avete scritto, che il super- ammortamento del 140% riguarda anche gli acquisti in leasing?

L’agevolazione – di cui abbiamo parlato diffusamente e più volte – è stata introdotta dalla Legge di Stabilità 2016 con il termine del 31 dicembre 2016 e prorogata dalla Legge di Bilancio 2017 al 31 dicembre del corrente anno (e a determinate condizioni fino al 30/06/2018), e riguarda in realtà anche gli investimenti realizzati ricorrendo alla formula della locazione finanziaria, come ha riconosciuto anche l’Agenzia delle Entrate (Cir.26/E/2016).
Anzi, con il leasing il vantaggio fiscale godrebbe, come dire, di una “accelerazione temporale” dato che, ai sensi dell’art. 102, comma 7, del TUIR, l’ammortamento fiscale dei canoni di locazione finanziaria può svilupparsi in un periodo pari alla metà di quello in cui opera l’ammortamento degli stessi beni acquisiti in proprietà.
Tuttavia, considerato che a parità di condizioni il leasing è senz’altro più oneroso rispetto all’acquisto in proprietà per la presenza degli oneri finanziari correlati all’operazione di finanziamento [che, giova rammentarlo, non sono deducibili ai fini Irap e non concorrono al calcolo della quota del super-ammortamento, che tiene conto infatti della sola quota capitale dei canoni e del prezzo di riscatto], questa circostanza potrebbe di per sé “azzerare” il vantaggio fiscale  costituito dalla semplice riduzione del periodo di ammortamento  e perciò, come sempre, è bene in definitiva valutare le cose con attenzione e naturalmente distinguendo caso per caso.

(valerio salimbeni)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!