Il Governo ha deciso di mettere a disposizione delle piccole e medie imprese, cui appartengono anche le farmacie, finanziamenti agevolati a partire dal 1 marzo 2017 per l’acquisto di beni strumentali nuovi, esclusa anche qui l’autovettura.
Si tratta di quasi 560 milioni di euro diretti ad agevolare le imprese che acquistano beni strumentali nuovi per un valore compreso tra 20.000 e 2 milioni di euro.
Dal budget totale, una quota pari al 20% è riservata ad un contributo per gli investimenti denominati “Industria 4.0”, tipo il robot.
E’ necessario presentare una domanda tramite una delle banche convenzionate appunto per l’applicazione della Sabatini ter, e il cui elenco viene qui allegato, anche se la gran parte degli istituti bancari ha in realtà aderito.
Il modulo della domanda (release 4.0), scaricabile dal sito internet www.mise.gov.it, va sottoscritto con firma digitale e inviato esclusivamente tramite PEC alla banca convenzionata.
E così, ad esempio, per l’acquisto del robot – che è un investimento in tecnologie digitali – oltre al beneficio del superammortamento al 250%, c’è dunque anche la possibilità di usufruire di questa importante agevolazione, che permette, mediante la banca convenzionata, il recupero di parte degli interessi applicati sul finanziamento stesso per un ammontare corrispondente al 3,575%.
Per gli investimenti ordinari, invece, il recupero è del 2,75%.

(franco lucidi)

Elenco Banche Convenzionate Legge Sabatini

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!