Anche per la denuncia di successione si apre dunque l’era telematica.
Dal prossimo 23 gennaio 2017 e fino al 31 dicembre 2017 le dichiarazioni di successione e le domande di voltura catastale degli immobili potranno essere presentate online – registrandosi direttamente presso il sito dell’Agenzia delle Entrate o rivolgendosi ad un intermediario abilitato –  per il tramite dei servizi telematici della stessa Agenzia, con il nuovo applicativo “SuccessioniOnLine”.
La nuova modalità recherà indubbi vantaggi, perché:

  1. a) le volture catastali verranno effettuate senza necessità di altri adempimenti;
  2. b) le dichiarazioni sostitutive di atto notorio potranno essere rese direttamente mediante la compilazione di specifici quadri del modello virtuale, senza l’ausilio di ulteriore documentazione;
  3. c) il calcolo delle somme da versare in autoliquidazione per le formalità ipotecarie e catastali sarà effettuato automaticamente e in tempo reale, al pari del pagamento delle stesse mediante addebito sul conto corrente;
  4. d) le dichiarazioni telematiche saranno visualizzabili agevolmente da tutti gli uffici dell’Agenzia, e i contribuenti potranno richiederne copia conforme presso qualsiasi ufficio e non necessariamente, come avviene con il cartaceo, presso quello di presentazione.

Fino al 31 dicembre 2017 il canale telematico sarà facoltativo, per diventare obbligatorio – con il conseguente definitivo abbandono della carta – a partire dal 1° gennaio 2018.
Insomma, anche l’ultima delle grandi dichiarazioni fiscali rimasta “su carta” viaggerà su Internet, con tutti i vantaggi per il contribuente che abbiamo appena sintetizzato ma anche con l’opportunità per il Fisco di accelerare i propri tempi di verifica, finalità questa sempre sottesa, del resto, alla rivoluzione telematica degli adempimenti fiscali che stiamo vivendo sempre più intensamente.

(stefano civitareale)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!