NIENTE FERMO AMMINISTRATIVO PER LE AUTOVETTURE STRUMENTALI ALL’ATTIVITÀ

L’autovettura necessaria per l’attività lavorativa non può essere oggetto
di fermo amministrativo.
Lo ricorda la Commissione Tributaria Provinciale di Milano in una
recentissima sentenza (n. 9202/24/14).
Il caso concreto riguardava un dipendente che ha visto colpita da fermo
amministrativo l’automobile che usava quotidianamente per raggiungere il
luogo di lavoro distante 24 chilometri dalla propria abitazione.
Ma la stessa conclusione potrebbe trarsi anche per l’autovettura aziendale,
ad esempio, di una farmacia – ancor più se questa fosse l’unico mezzo
disponibile – utilizzata dal titolare per spostarsi da casa al lavoro e
viceversa, anche in considerazione, diremmo, della particolare funzione del
farmacista.
I giudici infatti hanno affermato che “laddove il bene oggetto del fermo
amministrativo, provvedimento analogo al pignoramento mobiliare, sia da
ritenersi necessario al processo lavorativo e non risulta che vi siano beni
analoghi tali da consentire comunque al debitore lo svolgimento della
propria attività lavorativa, il bene non può essere sottoposto a fermo
amministrativo.”

(stefano
lucidi)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!