Nessun taglio (per tre anni) alle pensioni anticipate – QUESITO

Mi sembra di aver letto sui giornali che per coloro che beneficeranno della
pensione anticipata (la vecchia pensione di anzianità) non verrà applicato
alcun taglio pensionistico.

È così, ma soltanto fino al 31/12/2017.

Infatti, per i lavoratori ( di età inferiore ai 62 anni), che –
ricorrendone i presupposti (al riguardo v. Sediva News del 13/04/15) –
hanno richiesto o richiederanno la pensione anticipata nel periodo compreso
tra il 1 gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017, non sono previste decurtazioni
sui trattamenti previdenziali.

L’INPS ha specificato, per una migliore intelligenza delle complesse
disposizioni in materia, che ai fini in questione l’anzianità contributiva
è quella corrispondente alla contribuzione obbligatoria versata per i
periodi di lavoro effettivamente maturati.

Invece, quanto alle pensioni anticipate maturate – sempre con il ricorso
dei presupposti di età anagrafica e di anzianità contributiva – dall’inizio
del 2018 si applicheranno riduzioni pari a 2 punti percentuali per ogni
anno di anticipo, nell’accesso al pensionamento, rispetto all’eta’ di 63
anni e 7 mesi.

(giorgio bacigalupo)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!