Reintrodotto l’anatocismo (…ma forse no)

Nel decreto legge 24/6/2014 n. 91, che pure è destinato al rilancio (?) e
allo sviluppo (?) delle imprese, c’è anche una “sorpresa”, in quanto
sembrerebbe reintrodotto il principio della maturazione degli interessi
sugli interessi (il c.d. “anatocismo”) nelle operazioni bancarie.
I provvedimenti dello scorso anno sembravano aver eliminato definitivamente
la possibilità per le banche di applicare il meccanismo, ma in questa
disposizione è previsto che “nei contratti regolati di conto corrente o in
conto di pagamento è assicurata, nei confronti della clientela la stessa
periodicità nell’addebito o nell’accredito degli interessi che sono
conteggiati il 31 dicembre di ciascun anno, e, comunque al termine del
rapporto per cui sono dovuti interessi”.
Dunque, la periodicità sembrerebbe non più trimestrale ma annuale e
tuttavia la reintroduzione di questa misura infernale è lì presente.
Fortunatamente, però, qualcuno ha subito riferito che l’introduzione della
norma (l’art. 31 del d.l.) è frutto di un mero infortunio che verrà quindi
eliminato in sede di conversione di legge; non ci resta allora che
attendere.

(stefano lucidi)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!