Gli 80 euro spettano anche alla colf, anche se… – Quesito

La ns. collaboratrice domestica ci chiede se ha diritto anche lei al bonus
di € 80,00 introdotto dal decreto Renzi, come sembrerebbe da quel che
abbiamo letto sui giornali.

Come regola generale il bonus – introdotto dall’1 del D.L. 24/04/2014 n. 66
-viene riconosciuto dai datori di lavoro-sostituti d’imposta già a partire
dalla retribuzioni del mese di maggio 2014.
In particolare, proprio perché sostituti d’imposta, costoro recupereranno
il bonus erogato compensandolo sulle ritenute relative a ciascun periodo di
paga e, per l’eventuale differenza, sui corrispondenti contributi
previdenziali (Cir. AE n. 8/E/2014).
Invece, per i rapporti di lavoro in cui il datore non funge da sostituto
d’imposta (come quello appunto di collaborazione domestica), i lavoratori
potranno richiedere il credito nella dichiarazione dei redditi relativa al
periodo d’imposta 2014 – e, quindi, non prima di giugno-luglio 2015 –
secondo modalità che saranno specificate nelle istruzioni relative ai
modelli dichiarativi, potendo in ogni caso sia utilizzare il credito stesso
in compensazione per il pagamento di altre imposte e/o contributi, e sia
richiederlo a rimborso.
In definitiva quindi, come del resto abbiamo già precisato qualche giorno
fa (v. Sediva news 13/5/14: “Il dl. governativo sul bonus di 80 euro ai
dipendenti (e altro)”, il bonus Renzi spetta anche alle colf, pur se
dovranno aspettare qualche tempo per goderne effettivamente.

(valerio salimbeni)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!