L’eliminazione del vecchio misuratore fiscale – QUESITO

Avendo acquistato in farmacia un nuovo registratore di cassa, che
adempimenti sono previsti per l’eliminazione del vecchio?

Il vecchio registratore, essendo cessata la sua funzione anche fiscale
presso la farmacia, deve essere in primo luogo “defiscalizzato”,
prescindendo dalla sua successiva destinazione (permuta, vendita, cessione,
rottamazione, ecc.).

Le operazioni di disinstallazione devono essere effettuate con l’assistenza
di un tecnico abilitato che provvederà: a) ad annotare l’avvenuta
disinstallazione sul libretto di dotazione fiscale dell’apparecchio, a
farne una fotocopia e a stampare integralmente i dati contenuti nella
memoria fiscale, e ad autenticare con la sua firma tutta questa
documentazione, che dovrà essere conservata dalla farmacia per un biennio a
partire dalla data dell’ultima operazione riportata; b) a inviare al
competente ufficio fiscale, entro il giorno successivo a quello della
disinstallazione, l’apposita dichiarazione prevista dall’art. 8 del D.M.
23/03/1983.

In caso di cessione, poi, dell’apparecchio ad un altro soggetto,
l’originale del libretto di dotazione dovrà essere consegnato a
quest’ultimo, per l’attivazione del misuratore fiscale presso il proprio
esercizio.

(stefano civitareale)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!