Sul recesso anticipato del conduttore – QUESITO

Ho un contratto di locazione ad uso abitativo in veste di conduttore, che è
scaduto il 31/5/2012 ma si è rinnovato tacitamente per altri quattro anni.
Fino a poco fa eravamo d’accordo con il locatore che avrei lasciato
l’immobile nel corrente mese di marzo, ma ora mi viene contestata la
mancata comunicazione in forma scritta del recesso anticipato.
Il locatore mi ha quindi invitato a pagare i canoni fino a settembre del
2014, anche se non mi ha richiesto il rimborso della metà dell’imposta di
registro dovuta annualmente, come se non fosse stata da lui in realtà
versata.
Come posso comunque liberarmi subito dal contratto? E se non verso il
canone corrente?

La facoltà di recesso anticipato da parte del conduttore in un contratto di
locazione (abitativa o commerciale) deve essere espressamente prevista e
generalmente viene apposto un termine di preavviso di sei mesi.
Nel Suo caso, non essendo ancora intervenute comunicazioni di recesso
anticipato (se non verbali e quindi del tutto inefficaci), il contratto
produrrà i suoi effetti fino al 30 settembre 2014, sempreché naturalmente
il recesso sia da Lei formalmente espresso entro il 31 marzo.
I canoni dovranno pertanto essere corrisposti sino a settembre.
A nulla varrebbe l’eventuale mancato versamento dell’imposta di registro
annuale – e ancor meno evidentemente la mancata richiesta del locatore di
restituirgli metà dell’importo (non) versato – perché gli aspetti fiscali
della vicenda non hanno alcun rilievo sulla validità e/o efficacia e/o
durata del contratto.
Infine, l’inadempienza contrattuale (e nel caso ipotizzato sarebbe proprio
Lei la parte inadempiente), cui conseguirebbe ipso iure la risoluzione del
contratto, non può certo avere un ruolo strumentale alla cessazione ad
libitum del rapporto, e in ogni caso gli obblighi di pagamento del canone
permangono sino alla data di scadenza contrattuale, con ampia facoltà per
il locatore di agire anche in via ingiuntiva.

(paolo liguori)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!