Il SEPA ha sostituito il RID

Dal 1 febbraio u.s. il RID è stato soppresso e nei fatti introdotto in suo
luogo il “sistema SEPA”.

In sintesi, con il RID il cliente incaricava la propria banca di pagare a
un determinato soggetto importi determinati, mentre ora con il SEPA egli dà
mandato direttamente al beneficiario della somma di addebitare l’importo
stesso sul proprio conto mediante l’IBAN.

Sul piano pratico cambia ben poco, e infatti chi ha sottoscritto a suo
tempo un RID non deve oggi effettuare alcuna operazione perché la
“sostituzione” avviene sostanzialmente in automatico.

Le banche forniranno comunque la nuova modulistica per i rapporti
formalizzati d’ora in poi.

(Studio
Associato)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!