Le ferie del lavoratore part-time – QUESITO

Vi chiediamo delucidazioni sulle ferie di una dipendente con contratto part-
time misto di ore sedici settimanali (4 ore il lunedì, 8 ore il mercoledì,
4 ore il sabato). Come vanno conteggiate le ferie?

Il Ministero del Lavoro ha precisato che i lavoratori a tempo parziale
verticale hanno diritto ad un numero di giorni proporzionato ai giorni
lavorativi prestati nell’anno indipendentemente dal numero delle ore
lavorate durante la giornata.

Quindi, dato che il CCNL delle farmacie per il personale in regime di full-
time prevede – su sei giorni lavorativi – il diritto a 26 giorni di ferie,
per i dipendenti che adottano il part-time verticale il calcolo delle ferie
dovrebbe essere effettuato secondo la seguente proporzione:

giorni di ferie annuali : giorni lavorativi full-time = X : giorni
lavorativi part-time e dunque 26 : 6 = X : 3, dove X rappresenta i giorni
di ferie da riconoscere al lavoratore part-time che nel caso prospettato
corrisponde a 13.

Quanto al valore monetario da riconoscere ai 13 giorni, questi dovranno
essere riproporzionati in base alla retribuzione percepita dal lavoratore
part-time, e quindi si avrà questa situazione:

1) Lavoratore full-time con retribuzione pari ad euro 1.400 mensili

Euro 1400: 26 giorni di ferie = 53,85 euro (valore del singolo giorno
di ferie)

2) Lavoratore part-time con retribuzione pari ad euro 700 mensili

Euro 700 : 13 giorni di ferie = 53.85 euro (valore del singolo giorno
di ferie)

In conclusione, il lavoratore part-time al 50 per cento avrà un importo
annuale a titolo di ferie pari ad euro 700 rispetto ai 1400 di quello full-
time.

(marco porry)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!