Forniture all’autolavaggio dotato di selfservice – QUESITO

Il gestore di un vicino autolavaggio, anche selfservice e quindi aperto
anche nelle ore notturne, si è dotato di un distributore automatico e mi
chiede di poter acquistare con regolare fattura merce da mettere nel
distributore (anche otc e sop?) Vi chiedo: nel redigere la fattura parto da
un prezzo al pubblico quindi già comprensivo di iva sul quale praticare uno
sconto?

La vendita di SOP e OTC, anche mediante distributori automatici, è
riservata alle farmacie (art. 122 TULS) e, dal 2006, anche agli esercizi di
vicinato di cui all’art. 5 del D.L. 223/2006 convertito in L. 248/2006
(c.d. “Decreto Bersani”), cioè alle parafarmacie.
La richiesta del titolare dell’autolavaggio, quindi, deve necessariamente
riguardare prodotti diversi dal farmaco.
La farmacia può però, come sappiamo, diventare fornitrice all’ingrosso –
tale, infatti si configurerebbe la cessione non al consumatore finale bensì
ad un altro rivenditore – anche dei “non farmaci”, purché abbia
preventivamente segnalato all’amministrazione comunale di competenza
(mediante la c.d. SCIA) l’inizio di tale attività di commercio accanto a
quella al dettaglio svolta nei locali dell’esercizio.
Quanto alle condizioni di fornitura praticabili dalla farmacia, trattandosi
notoriamente di prodotti a prezzo libero, saranno evidentemente determinate
dalle trattative con il gestore dell’autolavaggio.
Tuttavia, considerando che, da un lato, la cessione di prodotti tramite
distributori automatici avviene per lo più a prezzi inferiori a quelli
normalmente praticati per la cessione al banco e, dall’altro, che anche il
gestore dell’autolavaggio si attenderà un certo margine di guadagno, si può
ragionevolmente credere che il margine della farmacia si manterrà
piuttosto basso e quindi l’affare, a questo punto, appare conveniente solo
se quest’ultima, in virtù degli accordi presi, riesca a praticare le
forniture in frequenza e quantità tali da giustificare e “colmare”
l’inevitabile “gap”.

(roberto santori)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!