Slitta al 10.12.13 il termine per il versamento del 2° acconto d’imposta
2013

È stato annunciato dal Presidente del Consiglio, come abbiamo letto in
tutti i giornali, il rinvio del termine per il versamento del 2° acconto
Irpef, addizionali, Irap, Ires, dovuto dai contribuenti per l’anno 2013.

Dall’originario 02/12/2013 (perché il 30 novembre cade di sabato), quindi,
il termine verrebbe spostato al 10/12/2013, ed è doveroso il condizionale
perché una disposizione di legge, verosimilmente contenuta in un DL, ancora
al riguardo non c’è anche se l’ufficialità dovrebbe arrivare domani o
subito dopo.

Comunque, lo slittamento è dovuto, in particolare, alle ulteriori modifiche
intervenute sulla misura dell’acconto stesso.

Infatti, se fino ad oggi le novità consistevano nell’aumento degli acconti
complessivi al 100% (delle imposte dovute per il 2012) per le persone
fisiche (inclusi pertanto i titolari di farmacia in forma individuale e i
soci di società titolari) e al 101% per le persone giuridiche, ora, fermo
il 100% per le persone fisiche, abbiamo un rialzo al 103% (!) per le
persone giuridiche e addirittura al 128% (!!) per banche e assicurazioni,
per le quali questa maxi percentuale scenderà tuttavia nel 2014 al 127% per
poi tornare dall’anno successivo al 100%.

Sempre a proposito di rinvii, sembra inoltre sia in discussione anche
quella relativa al saldo Imu 2013, ma di questo parleremo quando ne avremo
notizia ufficiale.

(Studio Associato)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!