Sempre indetraibile l’iva sulle moto di lusso – QUESITO

Sto acquistando una moto che vorrei intestare alla farmacia ma si tratta di
un modello particolarmente potente (500 c.c.). E’ vero che per questi mezzi
l’iva è tuttora integralmente indetraibile?

E’ vero.
L’iva sulle c.d. moto “di lusso” – come, per l’appunto, i motocicli per
uso privato con motore di cilindrata superiore a 350 c.c. – è detraibile
soltanto per le imprese che ne esercitino la vendita e/o il noleggio e/o il
leasing, trattandosi di attività che nel concreto non possono essere
compiutamente esercitate in assenza di tali mezzi.
Ma tutte le altre imprese – e non fanno eccezione le farmacie, naturalmente
– l’iva resta del tutto indetraibile anche quando queste moto siano
utilizzate per svolgere effettivamente l’attività.
Quindi, per poter godere della (sia pur ridotta) detrazione fiscale,
bisognerebbe accontentarsi di un “motociclo” con motore di cilindrata non
superiore a 350 c.c., che tuttavia ci pare una cilindrata di tutto
rispetto.

(valerio pulieri)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!