Le ferie dopo una lunga malattia – QUESITO

Un collaboratore è in malattia per la stessa patologia da quasi sei mesi e
ora ha chiesto una settimana di ferie.

Come mi ha chiarito il consulente del lavoro, sta quindi per scadere il
periodo di “comporto” di 180 giorni di calendario nell’anno solare; posso
ignorare la sua richiesta di ferie e procedere al licenziamento?

Anche se, diciamo istintivamente, la risposta potrebbe sembrare
affermativa, in realtà, anche secondo la giurisprudenza della Cassazione
(ribadita da ultimo con la sent. 14471 del 7/6/2013), il lavoratore può
“sostituire” alla malattia le ferie, naturalmente quelle maturate e ancora
non godute, interrompendo così nel concreto il decorso del periodo di
”comporto”.

Non sussistendo insomma incompatibilità tra malattia e ferie, Lei è
costretto ad accogliere la richiesta del lavoratore.

(giorgio bacigalupo)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!