Il regime fiscale delle borse di studio – QUESITO

Mio figlio ha vinto una borsa di studio ma non sa come comportarsi sul
piano fiscale.

L’art. 50 del TUIR (comma 1, lett. c) annovera tra i redditi assimilati a
quelli di lavoro dipendente “le somme da chiunque corrisposte a titolo di
borsa di studio o di assegno, premio o sussidio per fini di studio o di
addestramento professionale, se il beneficiario non è legato da rapporti di
lavoro dipendente nei confronti del soggetto erogante” (perché, se invece
così fosse, l’importo erogato rientrerebbe nei redditi di lavoro
dipendente, e non tra quelli “assimilati”).
In particolare, anche per tale tipo di reddito assimilato spettano le
detrazioni proprie del lavoro dipendente.
Ma pur essendo questo il principio, esistono nondimeno particolari
tipologie di borse di studio e di sussidi che sono stati invece resi esenti
dalla tassazione affinché l’effetto premiante delle somme erogate sia
ancora più accentuato.
Così, ad esempio, sono “detassate” le borse di studio e gli assegni di
studio corrisposti dalle università e dagli istituti di istruzione
universitaria in base alla l. 398/89 per la frequenza dei corsi di
perfezionamento e delle scuole di specializzazione previsti dallo statuto,
per i corsi di dottorato di ricerca, per lo svolgimento di attività di
ricerca dopo il dottorato e per i corsi di perfezionamento all’estero,
nonché quelli corrisposti dalle Regioni a statuto ordinario in base alla
legge 390/91 e dalle Regioni a statuto speciale e dalle provincie autonome
allo stesso titolo.
E ancora, sono esenti le borse di studio corrisposte alle vittime del
terrorismo e della criminalità organizzata e agli orfani e ai figli di
questi ultimi in base alla l. 407/98.
In conclusione, pur se la regola generale è quella dell’imponibilità, le
eccezioni – come abbiamo appena visto – non sono certo poche; la cosa
migliore resta quindi quella di informarsi accuratamente presso
l’amministrazione dell’ente erogatore circa il regime fiscale delle somme,
per evitare di commettere errori in un senso o nell’altro.

(stefano civitareale)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!