La proroga dei termini per il versamento delle imposte

E’ finalmente ufficiale: sono stati prorogati all’8 luglio 2013 i termini
per il versamento delle imposte da parte dei contribuenti assoggettati agli
studi di settore.

Si tratta pertanto delle persone fisiche titolari di attività di lavoro
autonomo o di impresa e delle società con un fatturato inferiore ad €
5.164.000,00.

Nella proroga sono inclusi – e francamente era doveroso – anche tutti i
soggetti il cui reddito dipende dalla preventiva determinazione dell’utile
dell’impresa (trattandosi per lo più di redditi di partecipazione
all’impresa, appunto) come i collaboratori familiari, gli associati in
partecipazione, i soci delle società di persone.

Questa proroga porta con sé anche quella relativa al versamento dei diritti
dovuti alla Camera di Commercio per l’anno 2013, essendo anche questa
scadenza legata a quella delle imposte.

I contribuenti che cionondimeno intendono versare le imposte e il diritto
alla Camera di Commercio successivamente al detto termine dell’8 luglio,
potranno farlo fino al 20 agosto, maggiorando dello 0,40% l’importo dovuto.

Diversamente dagli anni scorsi, invece, non sono interessati dalla proroga
le persone fisiche non “legate” alle imprese nel senso sopra detto, e
quindi per costoro il termine è rimasto quello del decorso 17 giugno, salva
evidentemente la possibilità di effettuare il versamento entro il 16 luglio
2013, sempre con la maggiorazione dello 0,40%.

(Studio Associato)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!