L’acquisto di un veicolo nuovo eco compatibile – QUESITO

Ne sento parlare da qualche tempo ma non ho capito se e quali sono gli
incentivi per cui acquista una vettura eco compatibile?

Il d.m. dell’11/01/2013 ha fissato le regole per usufruire del contributo
riservato a chi acquista veicoli “ecocompatibili” di nuova
immatricolazione, che è stato introdotto dalla legge Sviluppo n. 134/2012
(v. Sediva News del 18/09/2012).

Gli incentivi mirano evidentemente a favorire la diffusione di veicoli
ecologici (elettrici, ibridi, a GPL, a metano, a idrogeno) o in generale a
bassa emissione di anidride carbonica.

Le agevolazioni sono valide per il triennio 2013-2015 e lo stanziamento
complessivo ammonta a 120 milioni di euro.

Il contributo è pari al 20% del prezzo di acquisto con un tetto massimo
variabile tra 1.800 e 5.000 euro, secondo il veicolo di cui si tratta, ed
è riconosciuto in parte dallo Stato ed in parte dal venditore.

L’importo più rilevante degli incentivi è riservato ai veicoli aziendali
(taxi, noleggiatori, auto aziendali strumentali ecc.) e però, per
accedervi, è necessaria la rottamazione di un mezzo della stessa categoria
con almeno 10 anni di anzianità ed in possesso del richiedente da almeno 12
mesi; i privati “non imprenditori”, invece, possono conseguire il beneficio
anche senza la rottamazione.

L’ammontare dell’incentivo, infine, varia in base alla quantità di
emissioni di CO2 dell’autovettura acquistata.

(valerio salimbeni)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!