Pec obbligatoria anche per le farmacie-imprese individuali.

Il c.d. “Decreto Crescita-bis” (D.L. 179/12 convertito in L. 221/2012) ha
esteso anche alle imprese individuali (e quindi anche alle farmacie così
condotte in tale forma) l’obbligo di dotarsi di una casella di posta
certificata e di comunicarne l’indirizzo alla competente CCIAA.

Le imprese già iscritte dovranno adeguarsi entro il 30/06/2013; quelle non
ancora iscritte saranno tenute ad effettuare la comunicazione in sede di
iscrizione, al pari, per intenderci, delle società.

Tuttavia, la comunicazione della PEC – o quella di variazione della stessa
– è esente dal pagamento dei diritti di segreteria.

Come è stato per le società, anche per le farmacie gestite in forma di
imprese individuali le associazioni di categoria si stanno organizzando per
assistere i loro aderenti (peraltro già tutti generalmente in possesso
della Pec) per tale ennesimo adempimento che comunque era assolutamente
doveroso (essendo anzi apparsa sin dall’inizio inspiegabile questa partenza
a doppia velocità della Pec…) e che in ogni caso costituisce senz’altro un
passo ulteriore verso la migliore informatizzazione dei rapporti
cittadino/pubblica amministrazione.

(tullio anastasi)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!