Il termine di versamento della ritenuta sui compensi professionali –
QUESITO

Vorrei qualche chiarimento sui termini di versamento della ritenuta
d’acconto sul compenso corrisposto al nostro avvocato; in particolare, non
mi è chiaro se la ritenuta deve essere versata entro il 16 del mese
successivo a quello in cui viene consegnata la fattura o a quello in cui
viene effettuato il pagamento.

Supponendo evidentemente che l’avvocato abbia effettuato la prestazione
professionale per conto e/o nell’interesse della farmacia, è quest’ultima –
quale sostituto d’imposta – tenuta a operare la ritenuta d’acconto
sull’onorario come su tutti i compensi di lavoro autonomo (tali sono, come
sappiamo, quelli che vengono corrisposti per prestazioni libero-
professionali) e ad effettuare nei termini di legge il relativo versamento.

Ora, benché quasi tutte le parcelle riportino per comodità il dettaglio del
compenso al netto e al lordo della ritenuta, il momento tuttavia di
effettuazione della stessa – da cui decorre per l’appunto il termine per il
versamento cui Lei fa cenno – non coincide con il ricevimento della notula,
bensì con il pagamento.

Pertanto, se il saldo delle spettanze del professionista avviene
successivamente alla consegna del documento alla farmacia, anche il
versamento della ritenuta dovrà essere ineludibilmente posticipato.

(paolo liguori)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!