In dirittura d’arrivo il bonus bebè 2013

Con il decreto ministeriale del 21.12.2012 sono state fissate le regole per
il c.d. bonus bebè per mamme lavoratrici.

Questa volta, rispetto alla versione precedente (che prevedeva una somma
media di € 500 corrisposta in base al reddito della famiglia e alla regione
di residenza), l’agevolazione consiste in vaucher utilizzabili per il
pagamento della baby-sitter della retta dell’asilo, da sfruttare nei primi
12 mesi di vita del piccolo, per un massimo di sei mesi e per un importo
non superiore a 300 euro.

L’assegnazione dei vaucher avverrà a mezzo di una domanda in via telematica
– si è ancora in attesa delle fissazione di un “click day” – in base ad una
graduatoria che terrà conto della situazione economica delle richiedenti,
certificata dal modello ISEE.

Bisogna tenere presente, tuttavia, che l’ottenimento del bonus comporterà
la rinuncia obbligatoria al congedo di maternità facoltativo e che,
intuibilmente, la somma mensile verrà versata soltanto se la beneficiaria
potrà dimostrare che il bambino frequenta un asilo nido o che sia affidato
alle cure di una baby-sitter.

(fernando marinelli)