Liberalizzazione degli orari delle farmacie e i diritti dei consumatori:
una sentenza della Cassazione che fa discutere

Come abbiamo rilevato da “Il Sole 24Ore”, la Cassazione, con sent. n. 3080
del 2013, avrebbe annullato un provvedimento disciplinare irrogato
dall’Ordine a un titolare di farmacia che, pur avendo concordato con i
colleghi un certo regime di orari di apertura degli esercizi (dovrebbe
essersi trattato, evidentemente, degli orari diversi sia da quelli
obbligatori che da quelli di apertura per turno), se ne sarebbe poi
discostato rendendosi inadempiente alle intese.

Abbiamo usato il condizionale perché è necessario saperne di più, e dunque
per quanto ci riguarda attendiamo di leggere l’intera decisione, per poi
commentarla magari all’interno della nuova news che stiamo ora preparando
su questo tema a margine della sentenza della Corte Costituzionale sulla
liberalizzazione degli orari degli esercizi commerciali.

Ci preme, in particolare, conoscere la forma e il contenuto di
quell’ipotetico accordo tra farmacie e anche l’iter che ha condotto il
provvedimento disciplinare dell’Ordine alla cognizione della Suprema Corte.

Sono in ogni caso sorprendenti alcune delle notazioni della Cassazione
riportate dal quotidiano, nonostante la subordinazione ormai senza confini
alle norme comunitarie ascritta al nostro ordinamento ed il ruolo
straordinariamente dominante che la Consulta riconosce ormai da qualche
anno alla “tutela della concorrenza” (e ai diritti delle imprese, come a
quelli dei consumatori che ne possono derivare).

La sentenza dovrebbe aver deciso, sembra ovvio, una vicenda insorta prima
dell’entrata i vigore del dl. Cresci Italia e quindi anteriormente alla
sancita liberalizzazione assoluta degli orari anche delle farmacie; ma
questo è un dato che, semmai, deve sotto vari aspetti preoccupare persino
di più.

Ne riparleremo quindi prossimamente.

(gustavo bacigalupo)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!