Varie sul lavoro

Detassazione dei premi di produttività

Come anticipato a suo tempo, è stato finalmente approvato il decreto che
prevede l’assoggettamento a imposta sostitutiva del 10% delle somme erogate
a titolo di “retribuzione di produttività” secondo quanto previsto dai
contratti collettivi aziendali o territoriali.
Sono interessati dal provvedimento i lavoratori il cui reddito da lavoro
dipendente non abbia superato, nell’anno 2012, la somma di 40.000 euro e
inoltre la “retribuzione di produttività” (quella cioè soggetta al
beneficio fiscale) non può superare, per l’anno in corso, l’ammontare
complessivo lordo di 2.500 euro.
Nel decreto viene comunque specificato questo concetto di “retribuzione di
produttività” e anche ribadito l’obbligo dei datori di lavoro di depositare
i contratti presso la Direzione Territoriale del lavoro entro 30 giorni
dalla loro sottoscrizione, allegando una dichiarazione di conformità
dell’accordo stipulato alle norme contenute nel provvedimento.

(marco porry)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!