Incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di
salute e sicurezza sul lavoro

L’INAIL al fine di incentivare le imprese al realizzo nelle proprie sedi di
lavoro di progetti di miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza
dei lavoratori rispetto a quelle preesistenti, ha previsto per l’anno 2013
un contributo in conto capitale per un importo da 5.000 a 100.000 euro.

I contributi sono ovviamente limitati e ogni Regione dispone di un certo
stanziamento che, ad esempio, per il Lazio ammonta ad Euro 19.816.478 di
cui Euro 18.655.402 per “Progetti di investimento” e “Adozioni di sistemi
di responsabilità sociali certificati SA 8000” ed Euro 1.161.076 per
“Progetti di adozione di modelli organizzativi e gestionali”.

I progetti di investimento possono essere articolati in più interventi e/o
acquisti purché siano tutti tassativamente funzionali alla
riduzione/eliminazione/prevenzione delle cause di infortunio o dei fattori
di rischi che sono stati indicati dall’azienda.

Le spese ammesse a contributo sono tutte quelle direttamente necessarie
alla realizzazione del progetto, nonché le eventuali spese accessorie o
strumentali, funzionali alla realizzazione dello stesso ed indispensabili
per la sua completezza (sono ad esempio ammesse le spese: di
ristrutturazione o modifica strutturale e/o impiantistica degli ambienti di
lavoro; di installazione e/o sostituzione di macchine e/o attrezzature; per
interventi relativi alla riduzione/eliminazione di fattori di rischio).

Per chi, volendo procedere alla realizzazione di opere finalizzate come
sopra detto, intendesse proporre domanda per ottenere il contributo potrà
farlo – magari avvalendosi della collaborazione del proprio consulente del
lavoro – sul sito INAIL a decorrere da domani, 15 gennaio 2012, fino alle
ore 18.00 del giorno 14 marzo p.v.

(marco porry)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!