Varie fiscali

Dal 1 ottobre 2012 anche per le pensioni di 1.000 o più euro è necessario
il conto corrente
Per effetto di quanto previsto dal decreto “Salva Italia”, dal 1° ottobre
scorso l’INPS non può più pagare in contanti le pensioni di importo pari o
superiore a € 1.000.

Questa volta si fa sul serio, perché il periodo transitorio previsto per
l’introduzione delle nuove regole, che inizialmente doveva scadere il 6
marzo 2012, è stato già più volte prorogato, prima al 30 aprile, poi al 30
giugno e da ultimo, come detto, al 30 settembre 2012.

Dal 1 ottobre, quindi, non ci sono più vie d’uscita: bisogna fatalmente
“attrezzarsi” con un conto corrente postale o bancario per riscuotere la
pensione.

(stefano civitareale)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!