Varie fiscali

L’imposta di registro sul preliminare di vendita

D – Il compromesso per la cessione di una farmacia è soggetto a
registrazione e, in caso affermativo, in che misura?

R – Il contratto preliminare di compravendita di un’azienda – perché di
questo si tratta esattamente – è soggetto a registrazione (ma la sua
validità prescinde naturalmente da quest’ultima), con applicazione
dell’imposta in misura diversa secondo che nell’atto sia previsto o meno
l’obbligo per l’acquirente di versare al venditore una determinata somma di
denaro e anche, eventualmente, il titolo per il quale la somma viene
corrisposta.

Infatti, se il preliminare non prevede la liquidazione di alcun importo, il
tributo si applica nella misura fissa di 168 euro; se prevede la
corresponsione di una somma quale caparra confirmatoria, l’imposta si
sconta con l’aliquota proporzionale dello 0,50%; infine, se il preliminare
prevede il versamento di un importo alla parte venditrice senza alcuna
indicazione in ordine al titolo del pagamento, ovvero specifica
espressamente trattarsi di un acconto sul prezzo, l’imposta, sempre con
aliquota proporzionale, sale al 3%.

In ogni caso, però, l’imposta di registro proporzionale liquidata sul
contratto preliminare viene poi “defalcata” da quella successivamente
dovuta sul contratto definitivo.

Il bollo sulla fattura del medico

D – Mi pare che tra le spese mediche detraibili vadano ricompresi anche i
bolli, generalmente riaddebitati al paziente, sulle fatture per visite
mediche, esami diagnostici, analisi, ecc…

R – Se l’importo dei bolli apposti sulle parcelle e/o fatture emesse dal
medico (o dal laboratorio di analisi) è stato indicato sul documento, e
aggiunto all’onorario o al costo della prestazione sanitaria, chi sostiene
la spesa può legittimamente considerarlo come un costo accessorio da
portare in detrazione unitamente alla spesa principale.

In questo senso si è espressa anche l’Agenzia delle Entrate.
(stefano civitareale)

La SEDIVA e lo Studio Bacigalupo Lucidi prestano assistenza contabile, commerciale e legale alle farmacie italiane da oltre 50 anni!